Skip to content

TOUR VIRTUALE PROVE SPECIALI: LOPPEGLIA, ORBICCIANO, STIAVA

aci-lucca
laserprom
aci-lucca-grigio
lucca-corse

dove si corre

PERCORSO & TERRITORIO

Un percorso tecni­co, impegnativo ed in grado di garantire anche alle vetture di media potenza un’e­spressione agonistica di rilie­vo in termini di classifica as­soluta. “Stiava“, “Loppeglia” ed “Orbicciano” ovvero le tre prove speciali che caratteriz­zeranno il 38° Rally del Car­nevale, sotto la lente d’in­grandimento di Automobile Club Lucca e Laserprom 015: chilometri – 53 in totale – ai quali saranno affidate le aspettative dei protagonisti del rallismo nazionale, chia­mati ad esprimersi sull’asfal­to del primo appuntamento proposto dalla Toscana. Ca­ratteristiche diverse, quelle offerte dai tre tratti cronometrati. Ad approfondirne i con­tenuti è Massimiliano Bosi – fiduciario- provinciale AC Lucca e copilota di lungo cor­so.

0
KM PS
0
PROVE SPECIALI
0
KM TOTALI

RALLY DEL CARNEVALE 2022

PROVA SPECIALE STIAVA

«Stiava presenta una salita iniziale di circa due chilometri per poi proseguire con una discesa accompagnando i piloti alla fotocellula di fine prova.  A caratterizzare questa speciale è un susseguirsi di curve con il tratto in discesa che, essendo più velo­ce, può fare la differenza vi­sto il chilometraggio ridotto rispetto alle altre. Questo det­taglio  è molto importante perché darà modo anche ai piloti al volante di vetture di media potenza di potersi esprimere al meglio con le traiettorie facendo registra­re buoni tempi». 

PROVA SPECIALE LOPPEGLIA

«È la new entry, con i suoi sette chilometri e trecento me­tri. Di questi, almeno quattro e mezzo sono in discesa. E su questa prova che andrà valu­tato bene il cronometro, qui si farà la classifica. Ai piloti si presenterà una strada velo­ce, medio larga, con fondo re­golare. Il tratto in discesa, però, richiederà traiettorie puli­te quindi anche chi non potrà contare su vetture di grandi potenzialità avrà modo di mettersi in mostra. Da que­sta prova mi aspetto delle sor­prese». 

PROVA SPECIALE ORBICCIANO

«Parliamo di una speciale molto tecnica, la più difficile, con un asfalto molto pulito dove non vi sono particolari sconnessioni. Una prova che a me piace particolarmente, essendo la più lunga delle tre in programma è quella che ri­chiederà ai piloti maggior at­tenzione al ritmo. La carreg­giata è medio stretta, priva di rettilinei, quindi richiederà ai piloti gran concentrazione ed un buon passo. Nella pare in discesa, quella che porta alle conclusione della spe­ciale, c’è un tratto particolar­mente scivoloso che – nonostante gli “anti taglio” – po­trebbe sporcarsi confermando la propria selettività». 

GREEN PASS RAFFORZATO

In merito all’aggiornamento del protocollo nazionale per il contrasto della diffusione del virus Covid-19, previsto da Aci Sport al fine di garantire il normale svolgimento delle gare inserite nel calendario 2022, teniamo a fare chiarezza su modalità e tempistiche relative al rilascio del Green Pass rafforzato, obbligatorio per conduttori ed “addetti ai lavori” a partire dal Rally del Carnevale.

Il Green Pass rafforzato si ottiene solo con il vaccino o con la guarigione dal Covid-19. Chi ha già un green pass ottenuto per queste due ragioni può stare tranquillo perché il QR code, ovvero il codice a barre bidimensionale, resta lo stesso.

Il tempo di emissione e la durata della certificazione variano a seconda della prestazione sanitaria a cui è collegata. Nello specifico:

  • per la prima dose, a partire dal 9 dicembre 2021, la certificazione sarà generata entro 48 ore dopo la somministrazione ma avrà validità a partire dal 15° giorno dalla prima dose e fino alla dose successiva;
  • per le dosi successive alla prima e vaccinazione a seguito di guarigione, la certificazione sarà generata entro 48 ore e, dal 15 dicembre 2021, sarà valida per 9 mesi dalla data di vaccinazione.

Per ulteriori informazioni, il Ministero della Salute ha messo a disposizione uno specifico indirizzo web: https://www.dgc.gov.it/web/faq.html#gpr