TORNA IL RALLY DEL CARNEVALE

NEL SEGNO DELLA COLLABORAZIONE TRA ACI LUCCA E COMUNE DI MASSAROSA

È una collaborazione a tutto tondo quella che vede protagonisti il Comune di Massarosa e l’Automobile Club di Lucca. L’accordo di massima, sancito nei giorni scorsi dal sindaco, Alberto Coluccini e dal direttore del sodalizio automobilistico, Luca Sangiorgio, vedrà il suo avvio proprio in occasione della 37^ edizione del Rally del Carnevale e del 1° Rally storico del Carnevale, in programma il prossimo fine settimana. 

La manifestazione, organizzata da Automobile Club Lucca insieme con Laserprom 015, si terrà nell’intera giornata di domenica 14 febbraio, ma aprirà le porte ai partecipanti già da venerdì 12, con l’ingresso nel parco assistenza da parte dei team. Il sabato sarà invece dedicato alle fasi di verifica e allo shakedown, il test con vetture da gara. 

“In occasione del Rally del Carnevale l’organizzazione promuove le nostre strutture ricettive che infatti hanno già registrato buone prenotazioni – spiega il Sindaco Coluccini – un segnale importante in un momento difficile come questo. Per questo abbiamo dato il nostro ok decisivo per la realizzazione della manifestazione ottenendo da ACI Club Lucca una disponibilità importante lungo tutto l’anno per progetti formativi ma anche e soprattutto di crescita e sviluppo turistico del nostro territorio attraverso i loro canali e con specifiche iniziative sul territorio”  

“Con il sindaco – spiega il direttore Luca Sangiorgio – abbiamo condiviso la volontà di organizzare insieme iniziative e manifestazioni che valorizzino le tematiche legate alla sicurezza e all’educazione stradale e che prevedano collaborazioni anche per gli eventi legati allo sport motoristico. Da parte nostra c’è la massima disponibilità e ringraziamo quindi l’amministrazione comunale di Massarosa per l’opportunità. Per noi il rally del Carnevale rappresenta anche un importante stimolo all’attività ricettiva del territorio, in un periodo di generale difficoltà. È alla base di questo concetto che – attraverso l’associazione Versilia Verdelago (www.versiliaverdelago.it)  – sarà possibile soggiornare all’interno delle strutture del comune di Massarosa a condizioni agevolate”.

LA GARA. La partenza della gara è in programma alle 7.45 di domenica 14 dalla Cittadella del Carnevale di Viareggio, con gli spazi circostanti adibiti a parco assistenza. Un format che ricalcherà fedelmente le linee previste dal protocollo generale previsto da Aci Sport per il contenimento della diffusione del Covid-19, disposizione fondamentale per la ripartenza del motorsport nella fase di emergenza epidemiologica. A dare il via alle “ostilità” saranno i chilometri di Stiava (5,46), con gli interpreti chiamati ad affrontare un primo giro di prove speciali che interesserà anche l’asfalto di Orbicciano (8,57 km) e quello di Pedona (3,39 km). Tre tratti chilometrati che i partecipanti al Rally del Carnevale affronteranno per tre volte, con gli ampi spazi messi a disposizione da Conad, a Massarosa, sede di due riordinamenti. L’arrivo delle vetture partecipanti è previsto per le ore 17 alla Cittadella del Carnevale.

Per iscriversi al Rally del Carnevale c’è tempo fino alle 24 di lunedì 8 febbraio. Info e iscrizioni: www.rallydelcarnevale.it; www.aciluccasport.it.

PROROGATI I TERMINI DI ISCRIZIONE A LUNEDÌ 8 FEBBRAIO

Automobile Club Lucca, al fine di assecondare le richieste dei conduttori impegnati nelle procedure relative alla ripresa agonistica, ha deciso di concedere ulteriori cinque giorni per poter effettuare l’iscrizione alla gara. Prevista una copertura “live streaming” delle prove speciali, a cura dello staff di Rally Dreamer.

Lucca, 3 febbraio 2021 – Sono stati prorogati alle ore 24 di lunedì 8 febbraio, i termini di iscrizione al 37° Rally del Carnevale ed al 1° Rally Storico del Carnevale. Un’iniziativa che Automobile Club Lucca, promotrice dell’evento in collaborazione con Laserprom 015, ha intrapreso al fine di assecondare le richieste dei conduttori impegnati nelle procedure relative alla ripresa agonistica, fasi che hanno richiesto un aumento delle tempistiche, in ottemperanza alle disposizioni anti Covid-19. Soddisfacente il riscontro legato alle adesioni pervenute durante la fase regolamentare, a conferma dell’appeal che ha suscitato il ritorno della gara sul palcoscenico nazionale. 

PREVISTA LA DIRETTA STREAMING DELLE PROVE SPECIALI. Una copertura di ampio respiro, quella che abbraccerà il Rally del Carnevale. Viste le limitazioni vigenti a contrasto della diffusione del virus, Automobile Club Lucca ha puntato sull’offrire agli appassionati un servizio che possa ovviare alla sua assenza lungo le prove speciali attraverso una “joint” con Rally Dreamer per la trasmissione su facebook di un confronto che vedrà le vetture storiche anticipare il passaggio delle vetture moderne sui selettivi chilometri previsti dalla gara. Una comunione d’intenti, quella tra Automobile Club Lucca e Rally Dreamer, che ha già interessato le parti in occasione del Rally Coppa Città di Lucca 2020 e, sabato scorso, durante le premiazioni del Premio Rally AC Lucca. 

CONDIZIONI AGEVOLATE PER TEAM ED EQUIPAGGI:

SOSTEGNO DALLE STRUTTURE RICETTIVE DEL COMUNE DI MASSAROSA. Il Rally come importante stimolo all’attività ricettiva del territorio, in un periodo di generale difficoltà. E’ alla base di questo concetto che – attraverso l’associazione Versilia Verdelago – sarà possibile soggiornare all’interno delle strutture del comune di Massarosa a condizioni agevolate. Un’offerta riservata a team ed equipaggi iscritti al Rally del Carnevale, a conferma del legame tra la Versilia e la sua storica gara, tornata a disputarsi dopo quattro anni. Per informazioni e prenotazioni, rivolgersi all’associazione Versilia Verdelago attraverso i contatti pubblicati su www.versiliaverdelago.it

LA CITTADELLA DEL CARNEVALE QUARTIER GENERALE DI UN EVENTO “A PORTE CHIUSE”. SABATO LO SHAKEDOWN, DOMENICA LA GARA. Il Rally del Carnevale, pur concentrando il suo aspetto agonistico nell’intera giornata di domenica 14 febbraio, aprirà le porte ai partecipanti da venerdì 12, con l’apertura del parco assistenza ai team. L’indomani, sabato 13, sarà dedicato alle fasi di verifica e allo shakedown, il test con vetture da gara previsto dalle ore 13.45. Un approccio ai primi chilometri di “Stiava” che fornirà ai protagonisti della gara le prime indicazioni tecniche, in vista della partenza della gara in programma alle 7.45 di domenica dalla Cittadella del Carnevale di Viareggio, con gli spazi circostanti adibiti a parco assistenza. Un format che ricalcherà fedelmente le linee previste dal protocollo generale previsto da Aci Sport per il contenimento della diffusione del Covid-19, disposizione fondamentale per la ripartenza del motorsport nella fase di emergenza epidemiologica. A dare il via alle “ostilità” saranno i chilometri di Stiava (5,46), con gli interpreti chiamati ad affrontare un primo giro di prove speciali che interesserà anche l’asfalto di Orbicciano (8,57 km) e quello di Pedona (3,39 km). Tre tratti chilometrati che i partecipanti al Rally del Carnevale affronteranno per tre volte, con gli ampi spazi messi a disposizione da Conad, a Massarosa, sede di due riordinamenti. L’arrivo delle vetture partecipanti è previsto per le ore 17 alla Cittadella del Carnevale.

Tutte le informazioni sulla procedura di iscrizione sono pubblicate all’interno del sito www.rallydelcarnevale.itwww.aciluccasport.it

Nella foto (free copyright Thomas Simonelli): il podio dell’ultima edizione.   

PROVA SPECIALE PEDONA

Video camera car della prova speciale di Pedona del 37° Rally del Carnevale e del 1° Rally del Carnevale Storico che si svolgeranno dal 12 al 14 febbraio 2021

Video realizzato da Matteo Carli

PROVA SPECIALE ORBICCIANO

Video camera car della prova speciale di Orbicciano del 37° Rally del Carnevale e del 1° Rally del Carnevale Storico che si svolgeranno dal 12 al 14 febbraio 2021

Video realizzato da Matteo Carli

PROVA SPECIALE STIAVA

Video camera car della prova speciale di Stiava del 37° Rally del Carnevale e del 1° Rally del Carnevale Storico che si svolgeranno dal 12 al 14 febbraio 2021

Video realizzato da Matteo Carli

IL RALLY DEL CARNEVALE APRE LE ISCRIZIONI

Tradizione e rinnovamento, nel format proposto da Automobile Club Lucca nell’edizione della “rinascita” della classica gara di apertura nazionale. Tre prove speciali da ripetersi per tre volte, dove vetture moderne e storiche saranno chiamate ad inaugurare la nuova stagione rallistica. Iscrizioni aperte dal 14 febbraio.

Continue reading

UN RALLY DEL CARNEVALE DI GRANDI PROSPETTIVE

AMMESSE ALL’APPUNTAMENTO DI AC LUCCA ANCHE LE VETTURE STORICHE

Un format dai contenuti vivaci, quello che segnerà l’avvio della stagione rallistica nazionale, impreziosito dalla presenza delle vetture che hanno fatto la “storia” del motorsport italiano.

Lucca, 9 gennaio 2021 – Si arricchisce di grandi contenuti, la trentasettesima edizione del Rally del Carnevale. La gara, promossa da Automobile Club Lucca in collaborazione con Laserprom 015 e Lucca Corse, è pronta a rendere protagonisti anche gli esemplari che hanno fatto la storia del motorsport nazionale, le vetture storiche.

«La corsa delle auto storiche – commentano con soddisfazione il presidente di AC Lucca, Luca Gelli, e il direttore Luca Sangiorgio – non era inizialmente prevista, ma abbiamo accolto con gioia le numerose richieste arrivate dai partecipanti. Da più parti, infatti, era stato manifestato il desiderio di partecipare a questa nuova edizione anche con vetture d’epoca. La macchina organizzativa si è mobilitata subito e in tempi da record abbiamo ottenuto il via libera: il Rally del Carnevale, quindi, avrà per la prima volta anche una competizione storica. La soddisfazione è tanta, la collaborazione di tutti gli enti coinvolti eccezionale e quello che ci aspetta sarà sicuramente un nuovo, emozionante capitolo dello sport motoristico lucchese».

Un’iniziativa voluta fortemente, dunque, dall’istituzione automobilistica provinciale a fronte delle numerose richieste pervenute, mosse da un generale consenso riscontrato a seguito dell’inserimento in calendario dell’evento che, nella notte tra sabato 13 e domenica 14 febbraio, si disputerà a “porte chiuse” nel rispetto delle norme di sicurezza imposte dal protocollo nazionale per il contenimento dell’emergenza da Covid-19.

Per Automobile Club Lucca, quello con la platea delle vetture storiche, è un legame nato all’insegna dell’ambizione, concretizzato nel 2018 con l’organizzazione della Coppa Ville Lucchesi, evento che – nel mese di luglio – giungerà alla sua quarta edizione. Un plateau in grado di garantire al Rally del Carnevale ulteriore slancio dal punto di vista agonistico, andando ad impreziosire una cornice che, in virtù del format Nazionale previsto – richiamerà sulle strade della Versilia gli esponenti del rallismo nazionale, attesi dai primi chilometri della stagione sportiva 2021.

UN RALLY DEL CARNEVALE ALL’INSEGNA DELLA TRADIZIONE

SARÀ LA NOTTE AD ACCENDERE I MOTORI DEL 2021 RALLISTICO TOSCANO

Svelate le linee della nuova “scommessa” di Automobile Club Lucca: si correrà nella notte tra sabato 13 e domenica 14 febbraio a “porte chiuse”, non prevedendo la presenza del pubblico e garantendo gli elevati standard di sicurezza espressi dal protocollo nazionale in tema di contenimento Covid-19. Presentato il nuovo logo, a conferma del legame tra agonismo, tradizione locale e rinnovamento. 

Lucca, 1 gennaio 2021 – Si correrà nella notte tra sabato 13 e domenica 14 febbraio il Rally del Carnevale. La gara, promossa da Automobile Club Lucca in collaborazione con Laserprom 015, aprirà la stagione rallistica toscana 2021 nella sua veste più attesa, quella che l’ha contraddistinta in ambito nazionale. Un’iniziativa, quella legata al format di gara, fortemente voluta dall’istituzione automobilistica provinciale per il “rilancio” di un appuntamento pronto ad abbracciare il territorio nel massimo rispetto delle norme di sicurezza imposte dal protocollo nazionale per il contenimento dell’emergenza Covid-19. Una programmazione improntata a “porte chiuse” che, quindi, non prevede la presenza di pubblico nelle prove speciali e che garantirà alla manifestazione gli elevati standard espressi nella stagione 2020 dalla disciplina in tema di sicurezza.

Il Rally del Carnevale, nella sua rinnovata veste “nazionale”, vedrà coinvolti i comuni di Viareggio, Massarosa e Camaiore, con la collaborazione attiva della Fondazione Carnevale di Viareggio, parti integranti di un progetto articolato sulle strade di un territorio che – a distanza di tre anni dall’ultima edizione della gara – si ripropone facendo leva sull’eccellenza dettata dalla sua tradizione motoristica.

Nell’ottica di coniugare tradizione e spinta al rinnovamento, l’Ac Lucca ha voluto ridisegnare il logo del Rally del Carnevale, così da sottolineare la rinascita di una manifestazione storica e valorizzare, anche nel segno grafico, gli elementi caratteristici della gara e del suo valore per l’intero territorio versiliese.

IL RALLY DEL CARNEVALE TORNA NEL CALENDARIO NAZIONALE

LA NUOVA SCOMMESSA DI AUTOMOBILE CLUB LUCCA IN PROGRAMMA DAL 12 AL 14 FEBBRAIO

Reso ufficiale il ritorno della “classica” di inizio stagione nel calendario sportivo: articolato su format “nazionale”, il Rally del Carnevale è pronto a confermare il proprio ruolo di richiamo come appuntamento inaugurale della stagione rallistica toscana.

Lucca, 2 dicembre 2020 – Il Rally del Carnevale, dopo tre anni di assenza dal calendario nazionale, torna a catalizzare l’attenzione di praticanti e appassionati proponendosi come prima gara toscana della stagione sportiva 2021. Un’iniziativa concretizzata da Automobile Club Lucca in collaborazione con Laserprom 015 che, dal 12 al 14 febbraio, interesserà le strade della Versilia esaltando le caratteristiche che lo hanno contraddistinto nelle sue trentasei passate edizioni.

Ad assicurare un elevato livello di spettacolarità sarà il format scelto, la versione “nazionale”, elemento che garantirà alle prove speciali proposte la presenza delle vetture di classe R5, rendendo la gara una valida occasione per prepararsi al meglio in vista dell’imminente apertura dei campionati di riferimento. Una particolarità che, negli anni, ha assicurato al Rally del Carnevale una vetrina esclusiva, impreziosita dalla partecipazione di vari esponenti del rallismo italiano.

«Tornare a parlare del Rally del Carnevale – commentano i vertici dell’Automobile Club di Lucca, il presidente Luca Gelli e il direttore Luca Sangiorgio – è un onore e un piacere. Tornare a correre una gara storica come questa che apre il calendario nazionale è un bellissimo segnale di ripartenza. Una ripartenza che metteremo in pratica con tutte le necessarie misure di sicurezza che il periodo storico impone: vogliamo che sia un momento di festa, di sport e di divertimento e vogliamo che tutti i partecipanti possano goderne in serenità. Ci aspettano settimane di lavoro intenso, che affronteremo con il solito entusiasmo e il solito spirito di collaborazione con gli enti del territorio. La nuova edizione del Rally del Carnevale sarà una vera e propria boccata d’ossigeno che ci permetterà di ridare lustro e dignità ad una corsa storica ed emozionante».

Viareggio, Seravezza, Stazzema, Camaiore, Pietrasanta e Massarosa: questi i comuni interessati dall’evento, parti integranti di una comunione d’intenti che ha visto nuovamente l’Automobile Club Lucca sposare la “causa” sportiva valorizzando al meglio la propensione del territorio verso il motorsport. Un progetto, la 37^ edizione del Rally del Carnevale, che farà leva su un connubio d’intenti di assoluto valore, rivolto con determinazione verso il recupero di una delle competizioni più attese della stagione.

L’ultima edizione proposta, quella in versione “Rallyday” della stagione 2017, vide prevalere il pilota reggiano Luciano D’Arcio su Renault Clio Williams. Sul secondo gradino del podio salì Luca Panzani, portacolori di Lucca nelle alte sfere della classifica assoluta ed al volante della Renault Clio R3C, seguito – a chiusura del podio – dallo spezzino Claudio Arzà su Peugeot 208 R2B.